Tag - export

Nel primo trimestre 2017 l’export dell’Emilia-Romagna arriva a 14,6 miliardi di euro: +8,9%, l’aumento più alto dal 2011

Tra gennaio e marzo 2017, l’Emilia-Romagna ha esportato beni e servizi per un totale di 14,591 miliardi di euro (il 13,4% del totale nazionale), con un incremento di quasi 1,2 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2016, pari a un +8,9%: si tratta dell’aumento su base tendenziale (rispetto appunto allo stesso trimestre dell’anno precedente) più alto dal 2011. A dirlo sono i dati Istat diffusi oggi. «Continua la crescita della nostra economia – afferma il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini – dopo che già il 2016 si è chiuso con un +1,4% del Pil regionale che pone l’Emilia-Romagna al primo posto a livello nazionale. Dati ancor più importanti, quelli sull’export, visto che abbiamo puntato su ricerca, innovazione e qualità, oltre che sull’internazionalizzazione delle imprese. E sono numeri che arrivano all’indomani di quelli sul mercato del lavoro, per i quali in Emilia-Romagna nel primo trimestre dell’anno si sono registrati quasi 47mila nuovi...

Forte crescita per l’export enologico dell’ Emilia-Romagna

L’export dei vini dell’ Emilia-Romagna, registra un aumento del 5% rispetto all’anno precedente. Stando ai dati forniti dall’osservatorio ‘Wine Monitor‘ di Nomisma dopo un biennio, il 2014-2015 di flessione, l’export dei vini dell’Emilia-Romagna ha registrato un aumento del +5% su base annua, migliore dell’analogo trend nazionale che si ferma al +4,2%. Negli ultimi anni è molto cresciuta anche l’incidenza del vino in bottiglia, che ormai pesa per oltre la metà sull’export complessivo. Tra i Paesi più reattivi ai vini emiliano-romagnoli svettano gli Usa con un 25,6%, seguiti dalla Germania che si ferma al 20,2%; al terzo posto il Canada 6,3%,seguito da Gran Bretagna 4,8% e Francia 4,2%. Tra i mercati extracomunitari in forte sviluppo si trovano  Giappone, Russia e soprattutto Cina. Fra i vini, svettano in particolare il Pignoletto, nella top 5 per quanto riguarda la crescita dei consumi e l’export verso la Gran Bretagna, e il Gutturnio, fra le etichette più vendute nella...

Cioccolato anti-crisi: aumentano export (+3,9%) e produttori artigiani (+2,1%)

Non soltanto uova di Pasqua Il cioccolato italiano piace tutto l’anno e fa aumentare il numero dei produttori artigiani e le nostre esportazioni. Lo rivela un rapporto di Confartigianato secondo il quale la passione per il ‘cibo degli dei’ ha contagiato gli italiani che in un anno spendono 67 euro a famiglia in prodotti a base di cacao, per un valore complessivo di 1,7 miliardi. Ma il nostro cioccolato ha visto anche un boom di vendite all’estero: tra il 2015 e il 2016 le esportazioni made in Italy sono cresciute del 3,9% e hanno raggiunto il valore di 1,5 miliardi di euro. In testa ai Paesi più golosi di cioccolato italiano c’è l’Arabia Saudita che nel 2016 ha acquistato addirittura il 35,5% di cioccolato in più rispetto all’anno precedente, per un valore di 44,5 milioni di euro. Al secondo posto l’Australia dove il nostro export vale 37,9 milioni ed è aumentato del 33,2%,...

Trade Comm – Lo strumento per vendere in Italia e all’ Estero

Migliora il tuo Presente e crea il tuo Futuro con Trade Comm https://www.youtube.com/watch?v=-T0TeL6B8lU Studiamo con l’imprenditore il modo migliore di realizzare il suo percorso di espansione, che sia a livello nazionale o internazionale. Condividiamo il progetto di espansione, che permette al nostro cliente di aver ben chiaro da subito sia la modalità di esecuzione, che i tempi di realizzo ed i risultati raggiungibili. La nostra struttura commerciale, in outsourcing, è quindi in grado di far crescere l’azienda con un incarico per obiettivi, in cui ogni giorno si è affamati di risultati come il primo! L’obiettivo che ci poniamo per ogni nostro progetto è di: Avvio di un percorso di espansione commerciale con l’ acquisizione di un nuovo portafoglio clienti. Apertura o consolidamento di nuovi mercati nazionali ed internazionali. Creazione di un metodo di lavoro per obiettivi e trasferimento di competenze all’impresa. Il nostro staff interno è in contatto quotidiano con i professionisti della vendita...

Marzo 2017: In aumento le esportazioni delle regioni italiane

Nel quarto trimestre 2016 le esportazioni di tutte le ripartizioni territoriali risulta in crescita rispetto al trimestre precedente: +5,3% per l’Italia meridionale e insulare, +4,2% per l’Italia centrale, +2,8 per le regioni nord-orientali e +1,6% per quelle nord-occidentali. Nell’anno 2016, l’aumento dell’export nazionale (+1,2%) riflette l’incremento registrato per le regioni delle aree meridionale (+8,5%), centrale (+2,1%) e nord-orientale (+1,8%) e l’ampio calo dell’ area insulare (-15,0%), mentre l’area nord-occidentale risulta stazionaria. Regioni nel dettaglio Tra le regioni che forniscono il più ampio contributo positivo alla crescita delle esportazioni nazionali si segnalano: Basilicata (+53,5%), Lombardia (+0,8%), Emilia-Romagna (+1,5%), Friuli-Venezia Giulia (+6,3,%), Veneto (+1,3%), Abruzzo (+9,7%), Marche (+5,6%), Lazio (+3,0%) e Liguria (+7,7%). Tra quelle che forniscono un contributo negativo si evidenziano: Sicilia (-17,3%), Piemonte (-3,0%) e Sardegna (-10,9%). Nell’anno 2016, l’aumento delle vendite di autoveicoli dalla Basilicata, di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi, da Friuli-Venezia Giulia, Lazio e Liguria e di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e...