Provincia Verona: CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO ALLA LIQUIDITÀ

Provincia Verona: CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO ALLA LIQUIDITÀ

Per prevenire la crisi di liquidità delle MPMI causata dall’emergenza sanitaria ed economica Covid-19 attraverso l’erogazione di contributi in conto abbattimento tassi di interesse. Le domande devono essere presentate per il tramite di un Confidi dal quale l’impresa ha ottenuto la garanzia ed il supporto all’istruttoria della pratica di finanziamento bancario, esclusivamente in modalità telematica, dalle ore 8:00 del 20 agosto FINO AD ESAURIMENTO RISORSE.

Possono beneficiare del contributo in conto abbattimento tassi di interesse le imprese che abbiano stipulato un contratto di finanziamento bancario per operazioni di liquidità a partire dal 20 agosto 2020. I finanziamenti agevolati dal contributo devono essere destinati ad operazioni di liquidità.

La domanda di contributo dovrà essere presentata per il tramite di un Confidi (vigilato o non vigilato, purchè autorizzato dal MISE ad operare con il Fondo di Garanzia) dal quale l’impresa ha ottenuto la garanzia ed il supporto all’istruttoria della pratica di finanziamento bancario.

I finanziamenti saranno agevolati qualora abbiano un valore minimo pari ad euro 10.000,00 e fino ad un importo massimo di 100.000,00 euro, anche per contratti di importo superiore.

L’intervento prevede l’assegnazione di un contributo in abbattimento del tasso di interesse, applicato al finanziamento agevolabile, fino al 3%. Il finanziamento agevolabile dalla Camera di Commercio deve avere una durata minima di 12 mesi fino ad un massimo di 36 mesi.

Alle imprese è riconosciuta, altresì, una copertura del 50% dei costi di garanzia, compresi i costi di istruttoria, fino ad un valore massimo di euro 1.000,00.

Qualora l’impresa richiedente risulti iscritta nell’elenco del “Rating di Legalità” verrà, inoltre, riconosciuta una premialità pari ad € 100,00.

Condividi questo post


Impostazioni della casella dei cookie