Provincia di Trento: Aiuti per la promozione di ricerca e sviluppo

ricerca sviluppo trento

Provincia di Trento: Aiuti per la promozione di ricerca e sviluppo

Provincia di Trento – Aiuti a fondo perduto per la promozione di ricerca e sviluppo: 25.000 euro la spesa minima ammissibile ed un contributo massimo concedibile di 3.000.000 euro.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare degli aiuti per progetti di ricerca e sviluppo le imprese, i consorzi di imprese e le reti d’impresa iscritte nel registro delle imprese o nel repertorio economico amministrativo tenuto dalla camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

INVESTIMENTI AMMISSIBILI

SPESE PER IL PERSONALE

Rientrano tra i costi per il personale le spese per ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto relative a:

  • personale dipendente;
  • personale con contratto di collaborazione;
  • titolari, collaboratori familiari iscritti negli appositi elenchi provinciali.

E’ importante sottolineare che non sono ritenuti ammissibili i costi per personale con mansioni amministrative o commerciali.

COSTI DELLA RICERCA CONTRATTUALE, COMPETENZE TECNICHE E BREVETTI

Tali costi risultano essere agevolabili se acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di mercato, nell’ambito di un’operazione effettuata alle normali condizioni di mercato.

COSTI DEGLI STRUMENTI E DELLE ATTREZZATURE

Sono considerati ammissibili unicamente i costi di ammortamento corrispondenti alla durata del progetto di ricerca.

ALTRI COSTI DI SERVIZIO

Sono agevolabili i costi di materiali, forniture, servizi e prodotti analoghi sostenuti direttamente per effetto dell’attività di Ricerca e attribuibili in maniera inequivocabile alla stessa.

 

Per essere ammessi a contributo i progetti devono rispettare contemporaneamente i requisiti di novità e originalità delle conoscenze acquisibili e di utilità delle medesime conoscenze per innovazioni di prodotto e di processo che accrescano la competitività e favoriscano lo sviluppo dell’impresa operante sul territorio provinciale.

TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Sono ammissibili a contributo le spese inerenti la realizzazione del progetto dopo l’avvio dell’attività del progetto stesso che deve avvenire dopo la presentazione della domanda, non sono ammissibili le spese attestate da documentazione recante data anteriore alla data di presentazione della domanda o di avvio del progetto.
Dalla data di concessione del contributo il progetto ha 3 mesi per l’avvio, le iniziative agevolate devono avere una durata non superiore ai 3 anni e devono essere completate entro il termine previsto nell’atto di concessione.

 

Per maggiori informazioni, contattaci: finanzagevolata@bluedi.com

Condividi questo post


Impostazioni della casella dei cookie